Cerca un docente:

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Elenco docenti

Albini Giovanni

Teoria, ritmica e percezione musicale

Giovanni Albini (Pavia, 1982), compositore, è professore di Teoria, Ritmica e Percezione Musicale presso il Conservatorio di Udine, nonché professore a contratto presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Pavia e il Conservatorio della Svizzera Italiana. È membro per la classe di scienze fisiche, matematiche e naturali dell’Istituto di Studi Superiori dell’Insubria “Gerolamo Cardano” ed è dottorando in Composizione Musicale presso l’Accademia Estone di Musica e Teatro di Tallinn, dove conduce una ricerca nell’ambito delle teorie estetiche di impostazione e/o ispirazione matematica. Si interessa principalmente del legame tra composizione e matematica, di teoria musicale matematica, di metodologie quantitative nell'analisi e nella composizione musicale, di colonne sonore interattive, dello sviluppo di software per la didattica musicale e di musica algoritmica. A riguardo ha tenuto conferenze in varie istituzioni, tra le quali si possono ricordare la Yale University (USA), l’Universidad Nacional Autónoma de México (MX), la Open University (UK), la Lithuanian Union of Composers (LT) e le Università degli Studi di Pavia e di Milano. Sue composizioni e trascrizioni sono state eseguite nei cinque continenti da prestigiosi interpreti tra i quali: l’Orchestra Sinfonica Nazionale Lituana (diretta da Robertas Servenikas), l’Orchestra “Tito Schipa” di Lecce (diretta da Salvatore Accardo e da Massimo Quarta), l’Orchestra Verdi di Milano (diretta da Matthieu Mantanus), l’Orquestra Clàsica do Centro di Coimbra, il quartetto d’archi della BBC SSO, l’Algoritmo Ensemble (diretto da Marco Angius), Le Cameriste Ambrosiane, il Coro della Facoltà di Musicologia di Cremona, Giorgio Mirto, il Quartetto Indaco, il 15.19 Ensemble, Flavio Virzì, il Duo Bonfanti, il Duo46 e Avi Avital. L’etichetta discografica olandese Brilliant Classics ha pubblicato e distribuito in tutto il mondo due cd monografici contenenti suoi lavori. Un terzo cd monografico con l'integrale dei suoi quartetti d'archi sarà pubblicato sempre dalla Brilliant Classics nel 2019. Si è inoltre dedicato alle colonne sonore, componendo musica e lavorando al sound design di decine tra istallazioni artistiche, mostre, trailer, video commerciali e videogiochi. La sua musica è stata utilizzata da brand quali Giorgio Armani, Alfa Romeo, Diesel, BMW e Touring Club e composta per le opere di apprezzati registi e artisti, tra i quali Mattia Costa, Chiara Dynys e Jacopo Rovida. Ha inoltre collaborato per più di tre anni con il mensile “Intelligence and Lifestyle” de Il Sole 24 Ore, per il quale ha curato l’agenda e gli approfondimenti musicali, e collabora con il magazine online “Il Corriere Musicale” per il quale tiene la rubrica “Perle di Vetro“. Dirige il centro di musica contemporanea highSCORE New Music Center, che ha contribuito a fondare e che per la sua direzione artistica ha offerto al grande pubblico più di duecento prime assolute, ha pubblicato tre album e organizza ogni anno un festival internazionale con masterclass, highSCORE Festival. Si è diplomato in Composizione con lode presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, ha conseguito il diploma di alto perfezionamento sempre in Composizione presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, si è diplomato in chitarra classica presso l’allora Istituto Musicale Pareggiato di Pavia e ha conseguito la laurea triennale e magistrale in Matematica all’Università di Pavia con tesi di teoria musicale matematica.

Baffero Giovanni

Pianoforte

Giovanni  Baffero  si è diplomato al Conservatorio di Milano con Alberto Mozzati, seguendo parallelamente i corsi di composizione di Renato Dionisi. Si è poi perfezionato per quattro anni al Conservatorio di Ginevra con il pianista svizzero Harry Datyner, allievo di Edwin Fischer e di Marguerite Long, laureandosi con il Premier Prix de Virtuosité.

Ha svolto sin da ragazzo intensa attività in Duo con il fratello violinista, sotto la guida di Paolo Borciani e di Salvatore Accardo, ottenendo grande consenso di pubblico e critica.

All’Accademia Chigiana di Siena ha frequentato per due anni i corsi di Martha Del Vecchio, già docente di Dino Ciani, sempre con borsa di studio e Diploma di Merito.

Si è esibito in numerosi recitals in Italia e all’estero e come solista con diverse formazioni orchestrali, tra cui l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano, nel 1° Concerto di Prokofiev.

Di fondamentale importanza nella sua formazione gli anni di studio con Aldo Ciccolini, alla cui autorevole guida deve l’approfondimento del repertorio romantico e del Novecento storico francese.

E’ docente di ruolo di pianoforte principale nei Conservatori di Musica statali dal 1998 e dal 2007 al Tomadini di Udine.

Negli ultimi anni ha rivolto la sua ricerca interpretativa principalmente a Chopin e Debussy. In occasione del bicentenario della nascita di F. Chopin ne ha eseguito l’intera opera in un ciclo di nove concerti e nel 2018 ha reso omaggio al centenario della morte di C. Debussy con l’integrale delle opere pianistiche.

 

Video di allievi

F. CHOPIN: Notturno il mi bemolle maggiore Op.9 n.2 - Alice Fabro, piano - Corso preaccademico -> guarda il video

F. SCHUBERT: Sonata in do minore D958 - Andrea Del Zotto, piano - Triennio -> guarda il video

 

Barbieri Roberto

Strumenti a percussione

Barchi Alfredo

Esercitazioni Orchestrali

Battiston Alberto

Musica d’insieme per strumenti ad arco

Bernetti Sergio

Trombone, Eufonio

Bertoldi Lorenzo

Musica da Camera

Bertoli Franca

Pianoforte
image

Diplomatasi a Udine con la lode sotto la guida di Ugo Cividino, si è perfezionata a Trieste e a Salisburgo sotto la guida di Carlo Zecchi e a Vienna sotto la guida di Walter Panhofer, a Lyon con Peter Feuchtwanger, Jacques Chapuis e con Edith Picht Axenfeld.

Parallelamente ad una intensa attività solistica si è dedicata alla collaborazione con gruppi cameristici di varia natura ed in particolare, a due pianoforti, dal 1980 in duo con Ugo Cividino. In tale formazione è stata ospite di numerosi Festival Internazionali e Organizzazioni Concertistiche e Culturali d’Europa tra cui: il Festival pianistico de “La Roque d’Anteron”, Wimbledon (Londra), Conservatoire Supérieure de Musique di Lyon, Accademia di Musica di Zagreb, Accademia di Musica di Oslo, Conservatorio di Salamanca, Hochschule di Graz, Salzburg e Wien, Fondazione Gulbenkian di Lisbona, Matinée musicali di Palermo, l’ORF (Radio Austria) con un concerto a due pianoforti in diretta radiofonica, Radiotelevisione della Croazia a Zagabria (con due concerti integralmente ritrasmessi a distanza di poche ore dal momento dell’esecuzione ed un concerto televisivo).

Nel 1988 il duo ha realizzato ad Hannover un CD contenente musiche di B. Martinu e di J. Françaix (entrambe in prima registrazione mondiale) e Brahms. Sempre in duo ha partecipato alla realizzazione del CD “J.S.Bach” con la giovane orchestra Piccola Accademia incidendo il concerto in do minore per due pianoforti. Successivamente ha inciso tutta l’opera di F. Gaubert per flauto e pianoforte insieme con Claudio Montafia.

È regolarmente presente con attività di perfezionamento in Austria, Francia, Spagna, Italia ed in alcuni Paesi dell’Est.

È in fase di realizzazione un nuovo CD con musiche di Saint-Saëns, Grieg e Brahms.

Svolge un’appassionata attività nell’ambito della formazione dei docenti alla metodologia per l’educazione musicale di Edgar Willems dopo aver conseguito il Diploma Didattico Professionale Willems, titolo tuttora in possesso di sole cinque persone nel mondo.

Dopo aver insegnato presso il Conservatorio di “Buzzolla” di Adria, dal 1983 è titolare di cattedra di pianoforte principale al Conservatorio “J.Tomadini” di Udine.

Competenze
Lingue straniere – francese e inglese
Traduzioni dal francese e dall’inglese
Da anni collabora anche all’interno del Conservatorio come pianista accompagnatrice ed è chiamata ora alla docenza per l’attività di accompagnamento ed affianca il marito, Ugo Cividino, nell’insegnamento della letteratura per duo pianistico.
Musica da camera con pianoforte
Duo pianistico
Formatore dei quadri didattici nell’ambito della propedeutica musicale e strumentale
Docenza estemporanea in corsi estivi di ogni livello.

Bognetti Elisa

Corno
image

Studi:

Elisa Bognetti, comincia lo studio del corno a Genova sotto la guida del M.° A.Virtuoso e prosegue con il M° Guido Corti presso la Scuola di Musica di Fiesole; frequenta intanto i corsi di perfezionamento dell’Orchestra Giovanile Italiana e della Gustav Mahler Jugendorchester prendendo parte a tournée e concerti diretti da Maestri quali Carlo Maria Giulini, D. Gatti, E.Inbal, G.Sinopoli.

Trasferitasi in Germania porta avanti parallelamente gli studi del corno moderno e storico: consegue la laurea con il massimo dei voti presso l'università di Hannover sotto la guida di M. Maskuniitty per il corno moderno e frequenta i corsi di J.Schroeder per la prassi storica del corno naturale.
In seguito frequenta per due anni il corso di perfezionamento per solista presso l'università di Lipsia nella classe di Thomas Hauschild per il corno moderno e si specializza nello studio del corno naturale con E.Pecchinini presso la Scuola Civica di Milano.

Professione:

Vincitrice di audizione, ha fatto parte stabilmente dell' Orchestra del Teatro d’Opera di Zurigo dal 2002 al 2004, suonando repertotorio operistico e sinfonico sotto la conduzione di importanti direttori quali L.Maazel, N.Harnoncourt, Z.Metha, R.Chailly, G.Kunh, M.Plasson, N.Santi, A.Pappano, J.Tate e prendendo parte a dirette televisive e all'incisione di DVD pubblicati da prestigiose case discografiche.

E' risultata inoltre idonea in diverse audizioni bandite dai maggiori Enti Lirici e Sinfonici italiani presso i qualicollabora costantemente: Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra dell’Arena di Verona, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro comunale di Bologna, Orchestra Toscanini di Parma, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra Sinfonica Haydn di Bolzano, orchestra "Spira Mirabilis".

Con gli strumenti storici collabora occasionalmente con: „Concerto Köln Orchester“, Accademia Bizantina,Orchestra "Montis Regalis", Orchestra barocca della Svizzera italiana, mentre suona stabilmente con: Cappella Cracoviensis, Orchestra "La Cetra" di Basilea, Venice Baroque Orchestra. Ha inciso numerosi CD con solitisti quali C.Bartoli e P.Jarousskye con direttori quali N.Harnoncourt e A.Marcon, effettuato tournee in Europa e Asia in occasione delle quali ha suonato in prestigiose sale fra cui la Philharmonie di Berlino, la Queen Elizabeth Hall di Londra, Concertgebouw Amsterdam, Musikverein di Vienna, Tokyo "Suntory Hall", Beijing "Performig art center".

Dal 2008 al 2013 e stata docente di corno presso l'Istituto musicale pareggiato „R. Franci“ di Siena. Dal 2014 al 2018 e stata docente di corno presso il conservatorio “N.Ghedini” di Cuneo. Dal 2019 e docente di corno presso il conservatorio „J.Tomadini“ di Udine.

Brunetto Flavia

Pratica e lettura pianistica

Brusaferro Annamaria

Pratica lettura vocale e pianistica per Didattica della musica

Bulfone Nicola

Clarinetto
image

Nato a Hässleholm in Svezia, ha compiuto gli studi clarinettistici al Conservatorio di Udine, diplomandosi alla scuola del M° A. Pecile col massimo dei voti.

Dal 1985 al 1988 si è perfezionato alla Hochschule für Musik di Stoccarda col Prof. Ulf Rodenhäuser (Berliner Philharmoniker), conseguendo il diploma artistico superiore.

Affermatosi in diversi concorsi nazionali e internazionali, ha frequentato corsi di perfezionamento con K. Leister, A. Pay, G. Garbarino ( borsa di studio Accademia Chigiana ).

Ha collaborato come clarinetto e corno di bassetto con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra del Teatro G.Verdi di Trieste, l’Orchestra Sinfonica di San Remo, la Filarmonica della Scala, il Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Sinfonica del Teatro San Carlo di Napoli, sotto la direzione di Maestri quali R. Muti, Z. Mehta, G. Sinopoli, R. Chailly,G. Gavazzeni.

Come solista e in diversi gruppi cameristici, assieme a V. Mendelssohn, K. Bogino, P. Gallois, P.H. Xeureb, I. Goritzki, U. Rodenhäuser, C. Rossi, l’Ensemble Villa Musica, I Solisti della Scala, il Moyzes Quartett, il Quartetto Tartini, il Quartetto Agorà, il Trio Altenberg e altri, ha partecipato con successo a numerosi Festival e rassegne concertistiche: Parigi Saint-Germain, Musica Viva Monaco di Baviera, Ludwigsburg, Musica nel nostro tempo Milano, Biennale di Venezia, Festival di Ravello, Klagenfurt, Lubiana, Middelburg-Olanda, Horovitz Festival Europa, Nomus Novi Sad, Mittelfest, Algeri, Budapest,Torino Unione musicale, Bratislava, Città del Messico, Siviglia, Oporto, ecc.

Si è esibito come solista con l’Orchestra Filarmonica Slovacca, l’Orchestra del Festival Rossini in Wildbad, il Collegium Musicum di Udine, l’Orchestra Sinfonica dello Stato del Messico, la Filarmonica di Udine, l’Orquestra do Norte (Portogallo), la Vogtland Philharmonie , l’Orchestra Sinfonica del Friuli – Venezia Giulia, l’Orchestra Filarmonica di Sofia ( Bulgaria ), l’Orchestra Filarmonica di Bialystok (Polonia), l’Orchestra da Camera di Rijeka ( Croazia ), l’Orchestra di Krasnojarsk ( Russia ) e diverse orchestre da camera.

Ha effettuato registrazioni radio-televisive per SWF, RAI, ORF, BR, SDR, Koper, Art Kanal Beograd.

Rinomati compositori hanno scritto pezzi solistici a lui dedicati.

Ha fatto parte della giuria del Concorso Internazionale per Clarinetto “Jeunesses Musicales” di Belgrado nel 1997.

Per 10 anni primo clarinetto dell’Orchestra Filarmonica di Udine, ricopre dal 2000 al 2006 il medesimo ruolo nell’Orchestra Sinfonica Regionale del Friuli Venezia Giulia.

È socio fondatore dell’Associazione Filarmonica del FVG e svolge attività didattica come docente di Conservatorio e in Corsi Internazionali di perfezionamento.

Ha collaborato come direttore e preparatore della sezione fiati dell’Orchestra giovanile dei Corsi di formazione professionale ENFAP a Gorizia.

Ha inciso come solista 10 Concerti per due Clarinetti e Orchestra su 3 CD per “Agorà” e per la medesima etichetta un CD con registrazione in prima mondiale dei Concerti per Clarinetto e Orchestra di Carlo Paessler di cui ha curato la revisione per l’Editore Kunzelmann.

Calabretto Franco

Musica da Camera
image

Pianista, allievo di Pia Baschiera Tallon (assistente di Carlo Zecchi), ha conseguito il diploma da privatista a pieni voti nel 1981 al Conservatorio di Udine. In seguito ha studiato a lungo con Konstantin Bogino e Marian Mika. Ha seguito masterclass con Carlo Zecchi (Mozarteum Salisburgo), Joerg Demus (RAI Trieste) e Giorgio Sacchetti. Per il repertorio cameristico si è formato ai corsi del Trio Ciaikovskij (Bogino, Vernikov, Lieberman), Dino Asciolla, Alain Meunier, Vladimir Mendelssohn, Antony Pay, Franco Mezzena.

Tra il 1982 e il 2002 ha svolto attività concertistica, come solista e camerista, in Italia, Europa e Turchia. Ha inciso sei CD ed effettuato registrazioni radiofoniche in Italia, Slovenia, Svizzera e Austria. È stato Direttore del Conservatorio Tomadini di Udine dal 2002 al 2011, gli anni del passaggio al nuovo ordinamento di livello universitario, del reperimento dei fondi e della realizzazione del restauro e l’allargamento della sede dell'Istituto nel palazzo dell’ex tribunale di Udine; attualmente è titolare di cattedra di Musica da Camera. Dal 2005 al 2013 è stato direttore artistico del Teatro Comunale G.Verdi di Pordenone, responsabile del settore musica e danza, dei progetti di formazione e di divulgazione. Dal 2014 al 2017 è stato Direttore artistico di “Mittelfest”, Festival della Mitteleuropa, sovrintendendo all'ideazione e realizzazione di 4 edizioni del festival internazionale di Cividale del Friuli. È consulente del Centro Iniziative Culturali Pordenone (direzione artistica del “Festival Internazionale di Musica Sacra”, della stagione cameristica “Musicainsieme” e del “Concerto di Fine Anno”). Nel 2018 è stato Presidente della Mitteleuropa Orchestra, orchestra regionale del Friuli Venezia Giulia. Dal 2017 fa parte del Consiglio direttivo di ITALIAFESTIVAL, membro del Collegio dei Revisori dei Conti. Ha svolto per molti anni attività di critico musicale sul Gazzettino e su CD CLASSICA. Da sempre si dedica con passione alla divulgazione musicale, spesso insieme ai suoi allievi, attraverso lezioni concerto che intendono “raccontare” la musica ai pubblici più diversi.

  • DISCOGRAFIA

    1989 - S. Gastaldon: Musica Proibita. (R.Pizzo soprano, F.Signor baritono, M.Frani pianoforte, J.A.Calabrese violino, F.Calabretto pianoforte). FREQUENZ 031-010
    1993 - G.Donizetti: Opere per pianoforte a 4 mani. F.Calabretto, E.De Nadai pianoforte a 4 mani. RIVOALTO CRR9305
    1997 - C.Orff: Carmina Burana. L.Heltay direttore, G.Bertagnolli soprano, G.Sorrentino tenore, C.Morini baritono, F.Calabretto e E.De Nadai, pianoforti. Nuovo Gruppo Italiano Percussioni. SICUT SOL SCDS 2002
    1999 - “So anch’io la virtù magica” Il Pianoforte Romantico e l’Opera Italiana. F.Calabretto, E.De Nadai pianoforte a 4 mani. RIVOALTO CRR 9913
    2003 – Ernest Bloch: Viola Works. Benjamin Bernstein viola, Franco Calabretto pianoforte. HARPO
    2003 – Igor Stravinskij: Histoire du soldat (Chê dal soldat) - Camerata strumentale del Conservatorio Tomadini - Franco Calabretto direttore, Giorgio Ferigo voce recitante. SUNS cd book 430

Caldini Sandro

Oboe
image

Sandro Caldini ha studiato oboe con il m° de Sanctis e con il m° Bruno al Conservatorio di Firenze, diplomandosi nel 1983. Si è perfezionato al King Alfred’s College di Winchester con J.Blakely e con G.Browne della Royal Philharmonic al SAMI di Stoccolma. Per 3 anni è stato 1° oboe dell’Orchestra da camera fiorentina e si è quindi segnalato come interprete di corno inglese vincendo i concorsi di Stresa e della Louisiana State University. Ha tenuto concerti in vari continenti (Europa, Nord e Sud-America) e collaborato con varie università americane ( Minnesota, Florida State, Arizona State, West Virginia, Banff, North Carolina, Texas, Western Kentucky, Ball State, Miami, Ithaca, Brigham Young e Oklahoma). Scrive in varie riviste italiane (Toscana Oggi, I fiati) e straniere (DRN, The journal of the double reed, The double reed) e collabora con le edizioni Breitkopf&Härtel (per la collana Musica Rara), Doblinger e Phylloscopus/Spartan Press. Vincitore di concorso per l’insegnamento nei conservatori nel 1992, ha insegnato ai Conservatori di Milano e Cagliari nonché all’ Università federale di Rio de Janeiro nel 1989; è attualmente docente di oboe al Conservatorio di Udine . E’ membro della IDRS e della BDRS ed ha fatto parte di vari ensemble tra cui il Contempoartensemble, l’Esprit du bois, Minimal, Telemann, Art et jeunesse, GAMS e delle orchestre Cantica Nova di Siena e Guido Monaco di Arezzo ( in ambedue ha ricoperto il ruolo di 1° oboe); dal 2005 ricopre il posto di 1° oboe nell’orchestra Accademia Secolo XXI di Legnago (VR). Ha inciso CD per le etichette Rivo Alto, CRDM e Ariston, e pubblicato il volume “The cor anglais companion” per l’edizione inglese Ephemerae. E’ stato nel periodo 2006-07 vicepresidente della IDRS ed ha fatto parte della giuria del Barbirolli International Oboe Competition 2005 e 2009, del Gillet-Fox Oboe Competition 2007 e 2011, e della Young Artist Oboe Competition 2008. Ha tenuto masterclass in Italia, Germania, Norvegia, Lituania, Estonia, Lettonia, nel Commonwealth e negli USA. Suona strumenti Lorée.

Chiarandini Paolo

Pratica e lettura pianistica

Chini Andrea

Esercitazioni Corali

Ha studiato al Conservatorio di Trento diplomandosi in Pianoforte, Musica corale e direzione di coro, Composizione.

Ha frequentato corsi e seminari nell'ambito della didattica e della direzione di coro, con N. Conci, F. Cappelli, B. Zagni, P. Kühn, K. Maximov, E. Rodriguez, J. Lombana.

Come compositore ha ottenuto il primo premio al VI Concorso internazionale di composizione ed elaborazione corale (Trento, 1990), seguito da altri premi nelle edizioni del 1994, 1996, 1998 e 2000; il primo premio in composizione per la didattica (Ferrara, 1996) ed in Elaborazione corale (Aosta, 1999).

Ha collaborato a progetti discografici o editoriali con diversi cori del Trentino.

Vincitore del concorso per la cattedra di Armonia e Composizione presso la Civica Scuola Musicale di Rovereto, vi ha insegnato dal 1995 al 2002.

Dal 2002 insegnante di ruolo in Conservatorio per la cattedra di Esercitazioni Corali.

Cittadin Nicola

Organo e composizione organistica
image

Nato a Rovigo, si è diplomato in pianoforte ed in organo e composizione organistica al Conservatorio “F. Venezze” della sua città.
Nel 1999 è stato ammesso a frequentare la classe superiore d’organo del M° Guy Bovet alla Musik-Akademie di Basilea. Nel 2003 si è laureato con il massimo dei voti conseguendo un prestigioso “Konzertdiplom” (diploma di concertista) ha ricevuto dall’Associazione degli organisti di Basilea premiato dalla Fondazione “Hans Balmer”.
Nel 2007 ha completato la sua formazione al Conservatorio Superiore di Zurigo in “Musica Sacra” e nel 2012 ha conseguito il "Post Gradum" in improvvisazione organistica presso l’Istituto Pontificio di Musica Sacra di Roma, sotto la guida del Prof. Theo Flury.
Ha registrato per la DRS2 e SF1 (radio e televisione della Svizzera tedesca).
Dal 2008 al 2010 ha lavorato come collaboratore scientifico presso il Conservatorio Superiore di Berna analizzando l'interpretazione delle musiche organistiche del '900 registrate su "rulli".
In qualità di relatore, è stato invitato nei Conservatori di Bologna, Como, Mantova, per rendere pubbliche le sue ricerche sull’interpretazione organistica di M.E. Bossi.
E’ stato docente ospite presso l'Accademia Musicale di Stato norvegese e alla Scuola Superiore delle Arti di Berna.
Con il percussionista Philip Tarr ha registrato nel 2010 il suo primo CD (organo e percussioni), per la casa discografica Raumklang di Lipsia, l’incisione è stata accolta dalla critica tedesca in maniera entusiasta: "Ardentemente consigliato..." (Sächsischen Zeitung - Dresda), "Una versione geniale...Grandioso!" (Kultur Radio - Berlino).
Ha partecipato alla registrazione del CD per celebrare i 100 anni del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma.
Nel 2011 la casa discografica VD-Gallo di Losanna ha pubblicato un suo CD, in cui si esibiva con l'organista Rodolfo Bellatti dal titolo "A due organi": un duello di strumenti a tastiera sugli organi storici della Cattedrale di Asti. Quest’opera è stata segnalata e recensita dalla stampa specializzata, come la rivista "La Tribune de l’Orgue" che l’ha definita «...splendida, interessante, spettacolare e magistrale...»; la rivista “The Diapason” ha scritto: «...due eccellenti interpreti...».
Attualmente è dottorando al "Pontificio Istituto di Musica Sacra" di Roma.
Come solista è inviato a partecipare ad importanti festival musicali ed organistici in Italia e all’estero: Francia, Germania, Giappone, Israele, Norvegia, Svizzera.