NOTA! Questo sito utilizza i cookie

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Rassegna Stampa

21 ottobre 2019

Concerto dell'Ensemble di Musica Contemporanea dei Conservatori di Alessandria, Bolzano e Udine

Si rinnoverà giovedì prossimo uno dei momenti più significativi dell'anno accademico per quanto riguarda l'attività didattica nel settore compositivo, il lungo e proficuo rapporto di collaborazione tra i Conservatori di Musica “Tomadini” di Udine e “Monteverdi” di Bolzano, con la significativa adesione, prevista per quest'edizione, del Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria. Si tratta, come di consueto, di progetto articolato e complesso, realizzato grazie alla costante attenzione organizzativa e artistica dei docenti Renato Miani e Mario Pagotto e, assieme, di un'esperienza di alto livello professionale per gli studenti dei conservatori coinvolti, protagonisti di nuove creazioni musicali che richiedono alti livelli performativi e offrono uno stimolante confronto con le classi di strumento delle istituzioni musicali collaboranti.
Il lavoro preparatorio delle nove creazioni in prima esecuzione assoluta, iniziato oggi nella sede udinese, troverà coronamento nel concerto previsto al “Tomadini” giovedì prossimo, 24 ottobre alle ore 18 presso la Sala Udienze, direttore dell'Ensemble di Musica Contemporanea il maestro Heinrich Unterhofer, docente di Composizione a Bolzano.
Il concerto sarà replicato nei due giorni successivi presso i conservatori di Bolzano e Alessandria e prevederà il seguente programma: W.o.O. Di Massimo Fabbris (Bolzano), Arpegios e Protos di Antonio de Padua Roldán Sánchez (Alessandria), March di Xiaoran Zhang (Bolzano), La cattedrale del silenzio di Lorenzo Gioco (Udine), Sotto l'albero di Piet Mondrian di Paolo Ghiglione (Alessandria), Musica su inno liturgico di Felice di Paolo (Udine), Buffonesque di Antonio Zompì (Bolzano) per concludere con tre orchestrazioni da Pezzi lirici op. 12 di Edvard Grieg redatte da Xiaoran Zhang e Antonio Zompì.
L'Ensemble di Musica Contemporanea dei tre conservatori è formato da Maria Lincetto (flauto), Federico Scarone (oboe), Alessandro Cosmani (clarinetto), Francesca Mariotti (clarinetto basso), Alessandro Rava (fagotto), Simone Zanello (corno), Alberto Domini (tromba), Luca Esposito (trombone), Fabio De Cecco, Davide Lovato e Matteo Montaldi (percussione), Paolo Ghiglione (pianoforte), Eva Miola e Daniela Persia (violini), Maria Stella Fantini (viola), Elisa Frausin (violoncello), Marcello Bon (contrabbasso); all'organo il prof. Antonio Piani, direttore Heinrich Unterhofer.