NOTA! Questo sito utilizza i cookie

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Rassegna Stampa

23 maggio 2019

Le quattro stagioni, il capolavoro strumentale di Antonio Vivaldi a Fontanafredda e Illegio

La scuola di Musica d'insieme per strumenti ad arco del Conservatorio di Udine, docente e maestro concertatore Alberto Battiston, ripropone anche quest'anno il capolavoro strumentale di Antonio Vivaldi, i quattro concerti per violino, archi e basso continuo Le quattro stagioni, in una nuova produzione curata con la collaborazione del docente di violino Daniele Brancaleoni e in sinergia con il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste.
I concerti si terranno dopodomani, 25 maggio alle ore 18.30, presso la Chiesa della B. V. del Rosario a Romano di Fontanafredda (PN) e il giorno successivo, domenica 26 maggio alle ore 17.00 presso la Pieve di S. Floriano a Illegio di Tolmezzo (UD).
Tre delle quattro musiciste impegnate nell'interpretazione del ruolo di violino solista, Mina Opsenica, Kloudennas Qerinaj e Giada Visentin, provengono dal Conservatorio di Trieste mentre Nadežda Perović frequenta il biennio superiore al “Tomadini”, all'insegna di un confronto quanto mai stimolante tra le scuole violinistiche dei due conservatori regionali e l'approccio interpretativo italiano e dell'Est Europa: Albania, Montenegro e Serbia.
Il progetto conclude il cartellone di maggio dei “Concerti e Conferenze del Conservatorio di Udine”, realizzato con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine e Fondazione Friuli.