NOTE! This site uses cookies

This site uses cookies to provide services in line with your preferences. By closing this banner, scrolling this page or click any element thereof consent to the use of cookies. Learn more

I understand

Bearzatti Francesco

Inizialmente attratto dai suoni del rock, si è diplomato in clarinetto al Conservatorio di Udine e ha completato gli studi a New York, dove ha avuto l’opportunità di prendere confidenza col jazz. E sull’onda dell’esperienza americana ha costituito nel 1994 il Kaiser Lupovitz Trio, con Enrico Terragnoli alla chitarra e Zeno De Rossi alla batteria. Quattro anni dopo ha firmato Suspended Steps, primo album a suo nome. Sempre più frequenti soggiorni in Francia lo hanno portano a costituire il Bizart Trio, con Emmanuel Bex all’organo e Aldo Romano alla batteria (due album all’attivo: Virus e Hope). Di lì a non molto ha preso vita un altro trio, ancora più avventuroso, con Stomu Takeishi alla chitarra e Dan Weiss alla batteria: il nome assunto dal terzetto è tutto un programma, Sax Pistols, e nel CD del gruppo (Stolen Days) compaiono brani dei Soundgarden, dei Nirvana e una “Led Zeppelin Suite”.

Tra i progetti più recenti di Bearzatti c’è un omaggio a una personalità complessa come Tina Modotti; da non trascurare è anche la partecipazione al pregevole quartetto di Gianluca Petrella.